Wellness Oasi

Osteopatia

Stampa

ImageL’Osteopatia si divide in tre branche:

  • Strutturale
    Si applica a tutte le problematiche della struttura osteo-articolare e muscolare quali per esempio: ernie discali, sciatalgie, lombalgie, dorsalgie, discopatie, cervicalgie, problemi posturali, scoliosi, artrosi, problemi vascolari e neurologici, ecc.



  • Viscerale
    ImageSi applica a tutte le problematiche che coinvolgono disfunzioni viscerali organiche o dovuto a problemi vertebrali, ptosi viscerali, disturbi funzionali dei vasi, nervi o viscere adiacenti, aderenze post-operatorie che causano una ristretta mobilità dei visceri del peritoneo che possono far sorgere tensioni e dolori muscolo-scheletrici, disfunzioni e spasmi viscerali, squilibri del sistema nervoso autonomo, ecc.



  • ImageCranio-sacrale
    L’Osteopatia cranio-sacrale si applica a tutte quelle problematiche del tipo: emicrania, cefalea, sinusite, nevralgia del trigemino, tic dolorosi, paralisi di Bell, paralisi da frigor, disturbi degli occhi, orecchie, naso, allergie, problemi all’articolazione temporo-mandibolare, problemi di coordinazione, dislessie, problemi di apprendimento, ecc.


Cosa è una “disfunzione osteopatia”?

Gli squilibri, le alterazioni, i blocchi sono i principali punti di origine delle disfunzioni e sono, al tempo stesso, causati da micro o macrotraumi, da aggressioni esterne, o ancora, dall’alterazione di una funzione interna. In sostanza la disfunzione osteopatica prima di manifestare dolore, di ledere organi, prima di moltiplicarsi in numero ed in estensione intaccando altri settori, influisce sempre sul movimento, e questa “micro-storta” può essere avvertita dalla presenza di un blocco od uno squilibrio che non provoca nessun effetto immediato.



Copyright © 2005-2008, Wellness Oasi - Tutti i diritti riservati