Wellness Oasi

Trucco

Stampa

Eccoci qui a parlare di trucco, di bellezza e dei mille artifici cui si può ricorrere per valorizzarla e, là dove la natura è stata più avara, per migliorare comunque l’armonia estetica del viso.

Oggi sappiamo che per una donna è più facile essere bella: bastano un minimo di buon gusto, astuzia, intelligenza e, soprattutto un sano e sincero desiderio di migliorarsi.

Una donna, non bellissima, può puntare sul fascino di una chioma fluente, da esibire con charme, o di belle gambe da “offrire” o lasciar scoprire… e poi un modo di muoversi, di atteggiarsi, e così via. Col trucco si ottiene molto (a volte moltissimo) e questo moltissimo dipende dalla faccia del soggetto, o meglio dalla morfologia del viso, più che dal grado di “bruttezza”. Infatti alcuni grandi inestetismi, apparentemente irrisolvibili, possono venir cancellati o notevolmente alleggeriti, altri, sebbene meno evidenti, non si riuscirà nemmeno ad attenuarli.

Come è possibile tutto ciò? Col trucco si disegna una “nuova facciata” su quella reale, e perché quella nuova sia credibile bisogna che essa prevalga al massimo su quella originale. Il volto umano non è una tela bianca sulla quale disegnare liberamente: l’aspetto finale sarà sempre la risultante delle fattezze originali “viste” attraverso il make-up.

Il trucco è il mezzo concreto attraverso il quale è possibile modificare il proprio volto in modo che si avvicini il più possibile ad un concetto astratto ed assoluto di bellezza (o di tendenza).

Domande Frequenti Trucco

Clicchi sulla domanda di suo interesse per visualizzare o nascondere la relativa risposta.

  1. Perché struccarsi la sera ?

      Non è sufficiente, la sera, struccarsi con acqua e sapone. Il latte detergente ed il tonico sono indispensabili per rimuovere completamente i residui del trucco.

      Se la pelle non viene pulita perfettamente, infatti, tende ad assorbire il trucco e lo strato di cere e di polveri dei cosmetici rimasto sull’epidermide, impedisce il rinnovamento cellulare che avviene proprio durante la notte. Lo sfregamento del viso sul cuscino durante il sonno fa penetrare più a fondo le particelle del trucco che, stratificandosi, ostruiscono i pori e impediscono ai tessuti di ossigenarsi e rigenerarsi.

      In molto casi la presenza di comedoni e punti neri è causata dall’asfissia della pelle provocata dall’amalgama delle polveri inquinanti catturate durante la giornata dal sudore e dal sebo.

      A lungo andare, una pulizia superficiale può alterare il normale processo del metabolismo cellulare rallentando la produzione di elastina e collagene da cui dipendono l’elasticità e la compattezza della pelle. In questo modo viene anche accelerato il processo di invecchiamento. Forse è il caso di chiedersi se qualche piccola ruga non sia da addebitarsi alla nostra pigrizia serale…

  2. Come rendere le ciglia più belle ?

      Per accentuare la naturale curvatura delle ciglia, può essere utile l'utilizzo di un piegaciglia. Questo strumento è dotato di ganasce, nelle quali i peli delle ciglia vengono compressi fino ad essere curvati.

      Il piegaciglia va usato con cautela, poiché tende a rovinare i peli cigliari e per questo è importante sceglierlo con protezioni di gomma soffice. Dopo l'uso, il piegaciglia va pulito e disinfettato!

      Le ricordiamo che per donare alle sue ciglia lucentezza e vigore, è consigliabile nutrirle spesso con delle applicazioni d'olio di ricino.

  3. D'estate il sudore del viso le rovina il trucco realizzato con fatica ?
    • Il ghiaccio rimane il migliore alleato per fissare il trucco. A make up terminato, nebulizzare il viso a una distanza di circa 30 centimetri, con uno spruzzatore riempito di acqua e ghiaccio. Altrimenti tampona delicatamente il viso con del ghiaccio secco avvolto in un panno.

    • È consigliabile applicare un velo di tonico vaporizzato, lievemente alcolico, che oltre ad assicurare un perfetto fissaggio, procura una piacevole sensazione di freschezza!

    • Per chi ha la pelle molto grassa, su cui il fondotinta si liquefa rapidamente, i truccatori suggeriscono di sciogliere un'aspirina effervescente in mezzo bicchiere d'acqua e di tamponare il viso con questa soluzione, prima di procedere al maquillage.

  4. Come scegliere il rossetto ?

      Un buon rossetto deve essere facile da applicare e non sbavare. È importante inoltre che il colore sia omogeneo e resistente.
      Le consigliamo di applicare il rossetto, dopo aver tracciato il contorno delle labbra con la matita (che deve essere di un tono appena più scuro). Segua il naturale disegno delle labbra, senza eseguire inestetiche correzioni! Per un risultato più naturale può anche stendere il rossetto con i polpastrelli.

    • Per le labbra sottili eviti colori troppo decisi e scuri e non cerchi di farle apparire più voluminose della loro naturale forma.

    • Per le labbra voluminose utilizzi rossetti dai colori tenui o lucidalabbra trasparenti.

    • Per le labbra secche e con le pellicine sollevate eviti i rossi brillanti perché accentuano le imperfezioni.

    Copyright © 2005-2008, Wellness Oasi - Tutti i diritti riservati