Wellness Oasi

Medicina estetica / Biorivitalizzanti

Stampa

I Biorivitalizzanti

La barriera epiteliale Ŕ difficilmente valicabile soprattutto con creme o unguenti. Eĺ per questo che per la biorivitalizzazione si rende necessario superare gli strati esterni della cute mediante iniezioni dermiche. Tramite sottili aghi si veicolano sostanze in grado di nutrire e dare stimolo alla rigenerazione epiteliale. I principi che vengono utilizzati in questa tecnica sono vitamine e acido ialuronico molecolare. Questĺultimo Ŕ in grado di richiamare acqua che, oltre a donare turgore, permette di trasportare le vitamine alle cellule del derma che verranno nutrite da tale miscela. Dopo la preparazione cutanea si procede ad eseguire infiltrazioni con aghi da 30 gauge in grado di raggiungere e lasciare il contenuto proprio nel sottile strato dermico. Tale manovra determina la formazione di ponfi cutanei che scompariranno senza tracce nel giro di 2-3 ore.

Dopo il trattamento, che va ripetuto ogni 2-3 settimane, con cicli di mantenimento mensili, la cute non sarÓ pi¨ atrofica e secca, ma morbida e giovane. Il maggior spessore cutaneo permetterÓ anche di migliorare le aree affette da couperose.

Tale tecnica si sposa molto bene a quella dei peeling. Gli acidi asportano gli strati pi¨ danneggiati e stimolano il turn-over cellulare, le vitamine forniranno gli elementi necessari per la nuova crescita.

Copyright © 2005-2008, Wellness Oasi - Tutti i diritti riservati